Template:Festival

Rockinday è un festival musicale di portata regionale, che si svolge a San Vito dei Normanni, Provincia di Brindisi. È una rassegna musicale che promuove la musica indipendente in Puglia, soprattutto della scena rock in tutte le sue sfaccettature e sottogeneri. Durante il festival gruppi emergenti pugliesi e italiani hanno la possibilità di suonare accanto ad artisti rock di rilevanza nazionale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La prima edizione del festival si svolge nell'estate del 2007 organizzato da un gruppo informale di giovani. Dal 2009 con la creazione dell’associazione no profit “Rockinday Music Promotion”[1], il festival è cresciuto fino a raggiungere l'odierna importanza regionale. Nelle successive 7 edizioni ha ospitato circa 39 gruppi musicali emergenti, alcuni dei quali hanno ottenuto un buon successo a livello nazionale e 14 artisti della scena rock di spicco nazionale.

Edizione 2007[modifica | modifica sorgente]

Gruppi emergenti[modifica | modifica sorgente]

Edizione 2008[modifica | modifica sorgente]

Gruppi Emergenti[modifica | modifica sorgente]

  • Krop Circles (Brindisi);
  • The Flights (Milano);
  • Garnet (Lecce);
  • Akustika (Bari);
  • Monsterpussy (Taranto).

Edizione 2009[modifica | modifica sorgente]

Artisti rilevanti[modifica | modifica sorgente]

Gruppi emergenti[modifica | modifica sorgente]

Edizione 2010[modifica | modifica sorgente]

Artisti rilevanti[modifica | modifica sorgente]

Gruppi emergenti[modifica | modifica sorgente]

  • Garnet (Lecce);
  • Dissenza (Brindisi);
  • Super Dog Party (Roma);
  • Railway and Dogs (Bari);
  • Two Left Shoes (Bari);
  • Ninfea (Taranto).

Edizione 2011[modifica | modifica sorgente]

Artisti rilevanti[modifica | modifica sorgente]

Gruppi emergenti[modifica | modifica sorgente]

  • Moustache Prawn (Brindisi);
  • Play on Tape (Lecce)
  • Hate Inc. (Taranto)
  • A Tea with Alice (Bari)
  • Shoe's killin'worm (Bari)
  • Dirty Blood (Brindisi)

Edizione 2012[modifica | modifica sorgente]

Artisti rilevanti[modifica | modifica sorgente]

Gruppi emergenti[modifica | modifica sorgente]

Edizione 2013[modifica | modifica sorgente]

Artisti rilevanti[modifica | modifica sorgente]

Gruppi emergenti[modifica | modifica sorgente]

  • Selfbar (Milano/Taranto);
  • Carmilla e il segreto dei ciliegi (Bari);
  • Le Poetèmodì (Brindisi);
  • The Sovran (Taranto);
  • Dobermann (Torino);
  • Shotgun Babies (Lecce).

Edizione 2014[modifica | modifica sorgente]

Artisti rilevanti[modifica | modifica sorgente]

Gruppi Emergenti[modifica | modifica sorgente]

  • Elektrojezus (Brindisi);
  • MEry Fiore (Lecce);
  • A Violet Pine (Barletta/Bergamo);
  • Big Steel Shit (Taranto);
  • Enrico Martello (Brindisi);
  • Mad Shepherd (Roma).

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Template:Curiosità

  • I gruppi emergenti sono selezionati ogni anno attraverso un bando di candidatura nazionale e scelti dai componenti dell'associazione secondo i criteri riportati nel bando;
  • Il festival è autofinanziato dai soci che organizzano anche una raccolta fondi attraverso la modalità del crowdfunding.
  • Nel 2014 MEry Fiore (Lecce) vince il premio nazionale "Fondazione Arezzo Wave Italia 2014" e subito dopo si classificano i Bufalo Kill (Caserta)[2].

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. Articolo sull'associazione di Puglia sound
  2. Articolo sulla finale dell'Arezo wave 2014

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.